Skip to content Skip to footer

Adagio si fa meglio

Adagio è un progetto editoriale di Different. Racconta l’Italia che conosci come vuoi sentirne parlare: lontano dagli stereotipi e facendo incontrare fascino e autenticità del nostro Paese attraverso immagini, progetti fotografici, illustrazioni, racconti long-form. In ogni uscita di FTAG THE MAG troverai uno sneak peek delle storie che racconta Adagio. 

Adagio vive su Instagram.

Contrariamente a quello che si pensa, Twitter non è morto. Qui infatti si trovano ancora tantissime cose: i migliori meme prima che arrivino su Instagram, i commenti onesti sull’inciampo dell’ultima influencer di turno, tre quarti delle frasi relatable che diventano materiale per alimentare comunque Instagram, l’ultima polemica, l’ultimo decreto, l’ultima notizia, l’ultima cosa che è successa e di cui stanno parlando tutti.

Dagli albori, Twitter è popolato dai giornalisti: sarà la brevità dei contenuti, sarà la modalità flash in cui si possono pubblicare manciate sintetiche di informazioni esattamente nel momento in cui accadono. E infatti Ej Dickinson fa la giornalista, scrive per Rolling Stone America, e poco tempo fa ha pubblicato un tweet in cui chiedeva ai suoi follower qual era il miglior consiglio professionale che avevano mai ricevuto.

In meno di due giorni ha ricevuto più di 2.000 risposte, da parte di colleghi e gente del settore. Ce n’è uno, nella lunga lista, che dice “Una storia non è una storia se non ha un taglio. Se non ha un taglio, è solo un argomento”.

Adagio è nato per raccontare storie, e farlo con un taglio atipico, cool, ricercato, parlando di quello che chi ama l’Italia conosce bene ma forse non così a fondo, con l’intenzione di levare via la patina di stereotipo di chi la vive solo quando ci viene in vacanza. Le storie di Adagio non sono sintesi fulminanti, sono una finestra aperta su scorci, profumi, sapori, opere d’arte, scatti e molto altro, e si srotolano su Instagram prendendosi tutto lo spazio necessario per permettere a chi le legge, guarda, sfoglia, ascolta, di immergercisi.

Abbiamo raccontato l’estate italiana degli anni Ottanta e della Riviera Romagnola, ma anche quella fatta di corpi, Settimana Enigmistica e focaccia in spiaggia. O l’estetica delle insegne degli esercizi commerciali tradizionali, e i font che ne riflettono l’essenza. Abbiamo immaginato cosa succederebbe se Venezia affondasse e rimanesse solo la laguna attorno. O ricordato quel feeling quando avevamo tra le mani, da bambini, le figurine Panini, “ce l’ho, ce l’ho, ce l’ho, manca”. E guardato da vicino il design della cosa che forse più al mondo ci riconosce come italiani: la pasta.

E poi ce ne sono altre, molte altre. Vuoi conoscerle? Sai dove trovarci.

INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza di navigazione su questo sito web, Different Srl utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:

cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie);cookie di tipo pubblicitario (advertising cookie);cookie di tipo statistico (performance cookie).

che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare all'indirizzo https://ftag.differentglobal.com/privacy-policy/ sono presenti le istruzioni per negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su "ACCETTA" o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell'Informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Reg.to UE 2016/679.

View more
ACCETTA